gnaaaammmmmm

Pane con fichi e mandorle



RICETTA per due pagnotte
DIFFICOLTÀ: facile
PREPARAZIONE: 25’ (preparazione) + 2 ore (lievitazione) + 25’-30’ (cottura)
COSTO: basso

INGREDIENTI DELLA RICETTA

>> farina “0”: 250 g
>> farina integrale: 250 g
>> lievito secco: 1 bustina, cioè 7 g
>> malto: 1 cucchiaino (in alternativa, 1 cucchiaino di zucchero o di miele)
>> acqua tiepida: 350 ml
>> semi di zucca: 1 cucchiaio
>> mandorle pelate: 70 g
>> fichi secchi: 250 g
>> sale: 1 cucchiaino

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

In una tazza mescola il lievito con due cucchiai d’acqua e il cucchiaino di malto e fai rinvenire per circa 15 minuti. Intanto taglia i fichi e le mandrole a pezzetti e setaccia le farine in un recipiente capiente. Aggiungi il sale alla farina e unisci il lievito disciolto con il malto. Inizia a versare l’acqua e, nello stesso recipiente, inizia a  impastare (l’impasto risulterà abbastanza umido, non preoccuparti, è normale!). Trasferisci l’impasto sul tavolo e lavoralo fino a quando non smetterà di attacarsi alle dita (eventualmente, aiutati aggiungendo un po’ di farina). Poi forma una palla,  infarina il recipiente che hai usato prima e mettici l’impasto, fai una croce con un coltello e lascialo lievitare per circa un’oretta, coprendolo con un panno. Prendi quindi l’impasto e aggiungi i fichi, le mandorle e i semi di zucca (io l’ho prima steso con un mattarello, poi ho messo la frutta secca al centro e ho arrotolato l’impasto, in modo che mandorle e fichi si distribuissero uniformemente). Forma ora due pagnotte, rifai una croce su ognuna, coprile con un panno e lasciale lievitare altri 45’. Disponi le due pagnotte su una teglia rivestita con carta da forno e infornale a 200ºC in forno preriscaldato. Falle cuocere per circa 25-30 minuti, poi sfornale, falle raffreddare e gusta questo meraviglioso pane come più ti piace: con del formaggio, con della marmellata o anche da solo: è davvero buonissimo!!

torta al cappuccino


Pan di Spagna al cacao
200 gr di zucchero
5 gr di miele d’acacia (io non l’ho messo)
150 gr di tuorli (circa 8 uova)
150 gr di uova intere
160 gr di farina
30 gr di cacao in polvere
20 gr di fecola di patate

Crema leggera al cappuccino
450 gr di panna
85 gr di caffè espresso
65 gr di zucchero
10 gr di gelatina

Salsa gelatinata al caffè
100 gr di caffè espresso
100 gr di acqua
100 gr di zucchero
10 gr di gelatina

una forma rotonda regolabile in acciaio
una tortiera da cm 24

La torta si compone di tre elementi: la base di pan di Spagna, che deve essere più piccola di diametro della torta finale; la crema al cappuccino, che ingloberà la base di pan di Spagna; infine la salsa gelatinata al caffè, che sarà disposta sulla crema a formare uno spessore scuro. Per ottenere l’inglobamento della base nella crema occorre necessariamente allestire la torta sul piatto da portata e usare un cerchio di acciaio regolabile per arginare la crema e permetterle di prendere la forma.

Preparare il giorno precedente il pan di Spagna al cioccolato (ne ometto il procedimento, su…). Una volta raffreddato il pan di Spagna, tagliare trasversalmente uno strato dello spessore di due-tre cm: sarà la base della torta (la parte superiore del pan di Spagna potrà essere surgelata e usata un’altra volta). Porre la base di pan di Spagna sul piatto da portata, e accomodarle intorno la forma rotonda regolabile: io l’ho aperta a 26 cm di diametro.

Preparare quindi la crema leggera al cappuccino. Ammorbidire in acqua fredda la gelatina, quindi aggiungerla al caffè bollente, appena fatto. Mi raccomando: non scaldare il caffè espresso, se per caso è stato fatto prima; rischia di bruciarsi e di diventare amarissimissimo!!!!  Dopo aver sciolto la gelatina nel caffè, aggiungere anche lo zucchero e mescolare fino al suo completo scioglimento. Lasciare intiepidire la miscela di caffè, zucchero e gelatina; montare la panna fino a farla diventare lucida e non troppo ferma e incorporarla alla miscela di caffè mescolando con cura dall’alto verso il basso. Fare uno strato di crema dentro la forma di acciaio, all’interno della quale giace la base della torta e mettere il tutto in congelatore per almeno un’ora. In questo modo la crema si rapprende abbastanza per accogliere l’ultimo strato della torta, rappresentato dalla salsa gelatinata al caffè.

Per preparare la salsa, ammorbidire in acqua fredda la gelatina, quindi aggiungerla al caffè bollente, appena fatto. Aggiungere poi lo zucchero, facendolo sciogliere mescolando e infine l’acqua. Lasciar freddare a temperatura ambiente la salsa (non siate impazienti come me: non ne potevo più di aspettare e l’ho versata ancora calduccia sulla torta; la crema al cappuccino chiaramente si è sciolta un po’). Togliere la torta dal congelatore e versare sopra la salsa al caffè. Rimettere la torta in congelatore per almeno due ore.

Liberare quindi la torta dal suo anello d’acciaio, decorare a piacere e servire.
 rotolo di cioccolato con crema al burro
 

per 4 persone

Per la torta:200 g di cioccolato al 50% di cacao, 6 uova grandi (tuorli e albumi separati), 130 g di zucchero semolato, 1 cucchiaino di vaniglia o 1 bustina di vanillina, 1/4 cucchiaino di sale, 1/4 cucchiaino di cremor tartaro (in farmacia)
Per la crema al cappuccino:350 g di panna fresca molto fredda, 2 cucchiai di caffè solubile, 1 pizzico di cannella, 30 g di zucchero a velo
Per la finitura:cacao amaro in polvere e pari quantità di zucchero a velo

Preparazione "Rotolo al cioccolato con crema al cappuccino"

Per la torta: imburrate uno stampo rettangolare di 38 cm x 26 cm e foderatelo con della carta forno.
Fate fondere il cioccolato con 60 ml d'acqua mescolando fino ad ottenere un composto liscio; mettete da parte a raffreddare per 10 minuti.
In una ciotola sbattete i tuorli con 70 g dello zucchero a disposizione fino a renderle chiare e spumose.
Incorporate i tuorli al cioccolato; aggiungete la vaniglia.

In un'altra ciotola montate gli albumi con il sale fino a che iniziano a schiumare, quindi, incorporate il cremor tartaro (si compra in farmacia)  e montatele a neve.
A questo punto, aggiungete agli albumi lo zucchero rimasto e terminate di montarle a neve ferma.
Incorporate 1/4 degli albumi nel composto al cioccolato, quando saranno ben incorporati aggiungete anche gli albumi rimasti.
Distribuite la pastella in modo omogeneo nella teglia preparata ed infornatela a 180°C per 12-15 minuti.
Sfornate la base per il rotolo e fatela raffreddare completamente o in teglia o su di una griglia.
Nel frattempo preparate la farcia: miscelate in una ciotola la panna, il caffè solubile e montate il composto. Aggiungete lo zucchero a velo setacciato e montate ancora per qualche secondo. Coprite la ciotola con della pellicola e mettetela in frigorifero per 10 minuti.
In una ciotolina miscelate il cacao amaro in polvere e lo zucchero a velo in pari quantità e distribuitene circa la metà sopra la base di torta per il rotolo.
Coprite la torta con un foglio di carta forno e giratela.
Distribuite la farcia, lasciandone un po' da parte per la decorazione finale, sulla base di torta lasciando circa 2 cm di bordo.
Arrotolate la base di torta farcita aiutandovi con il foglio di carta forno sottostante.
Fate raffreddare il rotolo per circa 30 minuti, quindi riprendetelo, pareggiatene le estremità.
Ultimate la torta decorandola con ciuffetti di crema al cappuccino.

ciambella alla pancetta

 
"400 gr di farina 0
100 gr di pancetta affumicata a dadini
1 cipollotto fresco
1 bustina di lievito di birra liofilizzato
200 gr di latte
40 gr di parmiggiano grattuggiato
1 uovo
2 cucchiai di olio
sale e pepe q.b

Rosolare nell'olio la pancetta con il cipollotto affettato. Impastare la farina con il lievito sciolto nel latte tiepido, il parmiggiano, l'uovo sbattuto, sale e pepe.
Unire la pancetta e il cipollotto, e impastare di nuovo. Trasferire il composto in uno stampo per ciambella imburrato e infarinato e cuocere a forno preriscaldato a 200° per circa 30 minuti."

torta fredda al caffè
 
  • 300 gr. di biscotti Digestive
  • 150 gr. di burro fuso
  • 500 ml. di panna fresca
  • 500 ml. di yogurt al caffè
  • 130 gr. di zucchero (le dosi sono soggettive, se piace potete anche non usarlo)
  • 12 gr. di gelatina in fogli

Su un foglio di carta forno (e magari sul piatto che userete per presentarlo) preparate un anello apribile alla misura di 22-24 cm. In un canovaccio da cucina schiacciate i biscotti con un matterello, mettete le briciole ottenute in una ciotolina e uniteci il burro fuso. Versate la miscela ottenuta nel cerchio e livellate bene l'impasto, aiutatevi con un cucchiaio se occorre. Mettete la base ottenuta in frigo e dedicatevi alla crema. 

Mettete la gelatina ad ammollare nell'acqua, in una terrina versate la panna fresca tenendone da parte mezzo bicchiere, unite lo zucchero a velo e montate a neve ferma, (se usate la panna già zuccherata - non fresca - potete omettere lo zucchero in parte o completamente, a seconda dei vostri gusti) quando pronta unitevi poco per volta lo yogurt e amalgamate con una spatola sempre dal basso verso l'alto.A questo punto scaldate al microonde (oppure a fuoco molto basso) la panna che avete tenuto da parte, non deve bollire ma solo scaldarsi un po'. Strizzate la gelatina e unitela alla panna scaldata, mescolate bene e quando si intiepidisce versatela nella crema. Amalgamate il tutto e versate nella base. Livellate bene, decorate a piacere (io ho usato i rebbi della forchetta) e fate riposare in frigo per almeno 3-4 ore. Togliete delicatamente la carta e poi l'anello. Se notate imperfezioni sui bordi è sufficiente scaldare la lama di un coltello con acqua calda e levigare i bordi.
 torta olio e vino

torta olio e vino bianc0 

Ingredienti


  • 4 uova
  • 300 grammi di farina tipo 0
  • 100 grammi di vino bianco
  • 80 grammi di olio d'oliva
  • la scorza di un arancia grattugiata
  • 270 grammi di zucchero a velo
Questa torta è un inno alla semplicità, pochi ingredienti danno vita a un dolce soffice e profumato, ideale per la prima colazione o per la merenda pomeridiana. 
Procedimento :
Montare le uova intere unendo progressivamente 250 grammi di zucchero a velo.
Unire l’olio e successivamente il vino bianco continuando a montare.
Setacciare la farina con il lievito e incorporarla con la frusta a mano fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso.
Profumare con la scorza di arancia mescolando il tutto.
Cuocere in forno statico a 180 gradi per 35 minuti.
Spolverizzare la superficie della torta con lo zucchero a velo rimasto.

 

                
plumcake alla nutella
 

 plumcake nutella

Ingredienti


  • 200 g di farina
  • 120 g di zucchero
  • 80 g di burro
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito (16 g)
  • 4/5 cucchiai di Nutella
  • 1 pizzico di sale

Eccoci oggi con un plumcake alla Nutella: davvero buono e goloso, che cosa aggiungere? C’è tanta golosa Nutella!
Procedimento:
1) In una terrina mettete il burro morbido (lasciatelo fuori dal frigorifero o mettetelo qualche secondo in microonde) e lo zucchero: sbattete molto bene.
2) Mescolando, aggiungete una dopo l’altra le tre uova, la farina setacciata, il lievito e, infine, un pizzico di sale. Mescolate bene.
3) aggiungete ora anche la Nutella e mescolate non troppo bene in modo tale da lasciare zone più scure e un effetto marmorizzato. Versate in una tortiera imburrata e infarinata.
4) Infornate a forno caldo a 180° per 45 minuti.
5) Lasciate raffreddare prima di servire.

 torta di pere e mandarini

torta di pere e mandarini

Ingredienti


  • 3 pere
  • 3 mandarini
  • 3 uova
  • 130 grammi di farina 00
  • 130 grammi di farina di riso
  • 15 grammi di lievito per dolci
  • 200 grammi di zucchero
  • 80 grammi di zucchero di canna
  • 80 grammi di margarina
  • zucchero a velo


Montare le uova con le fruste fino a farle diventare gonfie e spumose. Unire la margarina ammorbidita e proseguire a montare.Aggiungere lo zucchero e il succo spremuto di due mandarini lavorando ancora con le fruste per amalgamare bene il tutto.
Setacciare le due farine con il lievito ed incorporare il tutto al composto di uova.
Ungere con la margarina una tortiera a cerniera mobile da 22/24 centimetri di diametro e riempirla con il composto.
Sbucciare le pere, dividerne due e mezzo in quattro spicchi e distribuirle a raggiera lungo il perimetro della torta. Tagliare a fette sottili la mezza pera rimasta e con queste guarnire il centro della torta sovrapponendole a fiore.
Spolverizzare con due cucchiai di zucchero e irrorare il succo del mandarino rimasto.
Cuocere in forno a 180 gradi per 40 minuti circa.