dedicato a un'amica... in questo mondo di matti ;-)

 
solo una psicologa di talento come me, può capirmi.



"quando ti sveglierai ti sentirai bene, non sentirai dolore... 
oh, all'inferno... chioccerai come una gallina per 10 secondi". 


 Io sono UNA psicologa.
Io non sono LA TUA psicologa.


Notte nello studio dello psicologo:
- argh! Che giorno terribile.
- Davvero?
- Tu non puoi capire. Io sono quello su cui la gente piange e si lamenta.
- Capisco...
- Lo stai facendo ancora!
- No.
- Si invece. Stai parlando proprio come lui. Tu non sei un terapista, sei una sedia!
- Sto avvertendo molta ostilità qui. 


 
il primo passo dell'accettazione: negare


Falli ridere.


 Guarda la tabella e nomina il COLORE, non la parola:
Il tuo emisfero destro cerca di dire il colore 
ma il tuo emisfero sinistro vuole leggere la parola. 





 Io non ho problemi a restare in contatto con la realtà, finchè non devo viverci.